rastrello-da-giardinoArriva l’autunno, i colori della natura diventano un meraviglioso dipinto di color pastello: rosa, rosso, marrone, arancio, grigio e verdone. Il paesaggio autunnale è meraviglioso. Tutto cambia: il sole tramonta prima, arriva il fresco e dagli alberi cadono le foglie. Coloro che hanno molti alberi nel giardino possono scegliere di lasciare lì le foglie che concimeranno il terreno, ma ci sono delle condizioni che non permettono questa operazione. Un esempio sono le vie e le strade che devono essere puntualmente ripulite altrimenti le foglie potrebbero ostruire tombini e grate di scolo per esempio. Molte persone avendo il giardino fronte casa preferiscono tenerlo pulito e ordinato. Il modo migliore per rimuovere le foglie dal prato è pagare un’altra persona affinché lo faccia al posto vostro. Ma se questa opzione non fa per voi, esistono due opzioni per prati e giardini medio-grandi:

1) A mano, usando un rastrello.
2) Aspiratore o soffiatore di foglie.

Consigliati per te

Il rastrello è ed era uno strumento che assieme alla forca, generalmente serviva per raccogliere fieno e paglia essiccati al sole, ma anche foglie, per sbriciolare la terra prima della semina, per raccogliere le castagne e raccattare i sassi più grossi. Il lungo manico generalmente di legno è attaccato perpendicolarmente al pettine: un’asse che va dai 30 ai 70 cm di larghezza. Questa ha un numero variabile di rebbi: i denti che servono a trattenere il materiale da rastrellare. Il pettine può essere in metallo, in legno e oggigiorno anche in plastica. Indispensabile nel lavoro rurale, lo è stato ancora di più in passato, vista l’assenza di mezzi meccanizzati, inoltre è diffuso pressoché in tutto il mondo. La sua diffusione è iniziata sicuramente con gli albori della vita rurale. Non tutti i rastrelli sono uguali. Il rastrello in legno ha le punte piuttosto delicate ed è consigliato per chi non lo deve utilizzare tutti i giorni, ma solo per operazioni di giardinaggio sporadiche ed essenziali. Il rastrello in plastica, invece, pur essendo abbastanza rigido, non è indicato per i terreni troppo duri per cui conviene utilizzarlo solo per eliminare le foglie e i detriti dalle aiuole. Il rastrello in ferro rappresenta una buona soluzione per robustezza. È utilizzabile su tutti i tipi di terreno ed è multifunzionale.

Soffiatori e aspiratori sono utilizzati per rimuovere le foglie dal giardino e hanno il vantaggio di essere rapidi. In mercato ne esistono modelli con motore termico o elettrici. In un solo minuto, le migliori macchine riescono a pulire 14 metri quadrati di superficie. I soffiatori e aspiratori elettrici possono essere anche senza fili, cioè a batteria. I soffiatori a batteria sono indicati per piccoli giardini, sono più adatti per uso hobbistico, mentre i soffiatori aspiratori elettrici con il filo sono un’ottima via di mezzo e si comprano a prezzi molto accessibili. I soffiatori e aspiratori con motore a scoppio sono molto rumorosi e più adatti per uso professionale e superfici elevate, sono macchine sviluppate appositamente per la rimozione delle foglie dal prato e dal giardino in poco tempo e accumulare le foglie in un luogo ben preciso oppure aspirarle e triturarle.

Gli attrezzi fondamentali per il nostro giardino

Ovviamente, a seconda della tipologia e della grandezza del giardino in questione, non tutti gli attrezzi da giardinaggio avranno la medesima importanza. Quello che però è importante è la loro qualità: più è alta, più sarà facile la manutenzione e quindi potranno avere una durata decisamente lunga, con evidenti vantaggi economici. Come per la lavorazione dell’orto, anche per gli attrezzi da giardino si dovrà avere un occhio di riguardo relativamente a robustezza e funzionalità. Trattandosi infatti di strumenti che si dovranno utilizzare per molti giorni durante l’anno è importante che si possano maneggiare con relativa facilità. Le funzioni del rastrello nel giardino sono numerose, oltre alla livellatura del terreno sul quale si andrà a seminare, il rastrello viene utilizzato per ripulire il giardino dalle foglie e dall’erba secca ma anche per spargere il concime. Soprattutto quando si trattano giardini ad erba sono molto utili le scope per foglie. A differenza del rastrello il manico di scopa è collegato ad un fascio di denti ricurvi più fitti, stretti e flessibili che permettono una pulizia più approfondita della superficie trattata. Con i loro denti elastici in plastica rinforzata e le loro larghe teste, assicurano una pulizia perfetta, consigliato anche sui prati d’erba più delicata.

Alcuni consigli per rastrelli e scope per il vostro prato

Dopo aver pensato a quale sia l’attrezzo più adatto a voi ecco delle proposte.

Fiskars Scopa per Foglie L

Una delle migliori scope per foglie presente sul mercato: leggerissima, resistente e pratica. I denti hanno una perfetta rigidità e flessibilità. Staccare il manico dal pettine risulta molto facile così da poterla trasporta ovunque. Il pettine da solo può essere usato sui rami alti o passarlo sulle siepi. Essendo leggera a differenza dei denti di metallo risulta anche silenziosa e ugualmente durevole. La scopa per foglie Solid L ha una testa ampia, utile per lavorare su larghe superfici utile in tutte le stagioni. La testa di 520 mm è il miglior alleato per rastrellare e pulire.
Vai a Fiskars Scopa per Foglie L

Fiskars 135014 pettine di rastrello

Se avete la casa dei vostri sogni, avrete sicuramente un bel giardino con alti alberi. Se le foglie proprio non vi piacciono e preferite raccoglierle, ecco un buon rastrello ampio per lavorare su dei grandi prati. Leggero e comodo è ideale per rastrellare fogliame e erba. I denti ricurvi fanno sì che pulisca bene la terra. Consigliatissimo per chi ha un grande giardino e tanto da lavorare, questo rastrello è considerato un prodotto professionale che si combina con il suo manico Solid 135001 della stessa casa madre.
Vai a Fiskars 135014 pettine di rastrello

Fiskars Scopa per Foglie – XL

Solo 830 grammi per questa scopa per foglie professionale. Con la sua testa a ventaglio raccoglie tutte le foglie senza che si attacchino e incastrino. La sua leggerezza la rende molto maneggevole. La sua testa di 65 cm la rende fantastica per pulire rapidamente grandi aree dalle foglie o accarezzando l'erba viva soprattutto d'estate durante lo sfalcio. Il manico in alluminio, i 27 denti piatti, rigidi e curvi - progettati per trascinare meglio le foglie - e la lunghezza del manico di 1 metro71 mm la rendono una delle scope più usate.
Vai a Fiskars Scopa per Foglie – XL

Consigliati per te